Posts Tagged‘vita’

Francesca Fedeli: realizza un progetto che risponda a un bisogno

Francesca Fedeli

Un’altra protagonista del GammaForum, che ci vedrà media partner il prossimo 15 novembre a Milano, ci parla della sua esperienza imprenditoriale e unama. Si tratta di Francesca Fedeli, Presidente di FightTheStroke.org e Fondatrice di Mirrorable.org. Nel suo settore, cosa viene fatto concretamente per agevolare il ruolo di donne in carriera e mamme? Il settore dell’assistenza socio-sanitaria a famiglie con bambini disabili è caratterizzato da un’asimmetria di cura: nonostante ci siano strumenti volti a rispondere alle necessità delle mamme lavoratrici (es. permessi lavorativi retribuiti grazie alla Legge quadro 104/92 per i diritti delle persone diversamente abili), spesso queste donne sono le prime a rinunciare alla…

Giornata Internazionale delle Bambine: stop alla violenza!

bambine

Oggi, 11 ottobre, è la Giornata Internazionale delle Bambine. Dal 2011 l’ONU dedica questa giornata a ricordare come le bambine siano tutt’oggi oggetto di discriminazioni e di abusi in tutte le aree del mondo, anche in quelle che sembrerebbero più avanzate. Dalla pedofilia alle spose bambine per non dimenticare la difficoltà di accedere ai gradi superiori di istruzione. Tra gli obiettivi dello sviluppo sostenibile (Sustainable Developement Goals), il quinto parla proprio di uguaglianza di genere. Ci si propone di “raggiungere la parità di genere attraverso l’emacipazione delle donne e delle ragazze”. Sono le bambine, le ragazze, infatti, che saranno le donne…

Billy Monger: ricominciare da pilota!

pilota

Tutti noi conosciamo il nome di Alex Zanardi, instancabile atleta che, dalla Formula 1, è arrivato a stravincere nella handbike, passando per un terribile incidente in cui ha perso entrambe le gambe. Non vi racconteremo la sua storia, ma quella di un ragazzino, Billy Monger, anche lui pilota e anche lui vittima di un incidente in gara e amputato a entrambi gli arti inferiori. Billy è un teenager inglese appassionato di motori. A 16 anni è già una promessa e corre in Formula 4, il primo step per arrivare in Formula 1. E Billy sembra averle proprio tutte le carte…

Francesca e Loredana: una laurea per due

laurea

Francesca è venuta al mondo prematura, con una grave cardiopatia congenita ma soprattutto con un qualcosa in più, il suo corredo genetico presenta un cromosoma in più, il cromosoma 21. Ciò determina una condizione genetica meglio conosciuta come sindrome di Down. Appena nata medici, terapisti, familiari, tutti intorno a noi si prodigarono per rappresentarci un futuro fatto di negazioni e di cose che non si potevano fare. Ma noi non abbiamo voluto un destino già scritto, abbiamo scelto di vivere la nostra via al 100%, conoscendo gioie e dolori e rischiando in prima persona. Abbiamo rifiutato di vivere una vita…

Giornata Internazionale dei Desaparecidos

desaparecidos

Oggi, 30 agosto, è la Giornata Internazionale dei Desaparecidos. Chi, come noi, è nato negli anni ’70 non può non ricordare le “Madri di Plaza de Mayo“ che, in Argentina, protestavano contro la Dittatura per avere notizie dei loro cari scomparsi. Arrestati perché accusati di reati politici, i desaparecidos sono quelle persone vittime della cosiddetta “sparizione forzata“. Il fenomeno è salito alla ribata delle cronache tra gli anni ’70 e ’80, quando le dittature militari del sudamerica utilizzarono la “sparizione forzata” sistematicamente, come metodo repressivo contro i loro detrattori. Con l’andare del tempo, anziché diminuire, però, il fenomeno dei desaparecidos…

Fabiana Muni: la mia faccia di luna

Fabiana Muni

Spettabile team di LeadingMyself buongiorno; il mio nome è Fabiana Muni. Poc’anzi e per una serie di sincronicità che non sto qui a raccontarvi, sono approdata al vostro sito. Ne ho letto la mission e la descrizione di voi membri e mi sono detta: perché non contattare queste donne tutte professioniste, che raccontano di altre donne e delle loro professionalità storie e dei loro sogni? Magari potrebbero interessarsi alla tua di storia. Starà a loro decidere cosa farne.  E dunque..eccomi qui! Io sono una pedagogista (evito le varie specializzazioni perché non hanno molta utilità al momento) che all’ età di soli…

Giustizia per le donne Afro-Colombiane: Charo Mina-Rojas

giustizia

Charo Mina-Rojas, 53enne attivista per i diritti umani, da sempre si batte perchè ci sia giustizia nei confronti delle donne Afro-Colombiane. Come lei. Nasce a Cali e da piccola subisce una doppia discriminazione: come donna e come appartenente ad una minoranza etnica. La Colombia è da sempre, infatti, un paese razzista e basato su una logica patriarcale. A scuola c’era chi la disprezzava e chi, nei suoi confronti era iperprotettivo.  E andando avanti negli anni si è sempre scontrata con realtà in cui doveva affrontare violenze di ogni tipo: economica, ambientale e culturale. In definitiva per le donne come lei…

Chi è Valentino Magliaro? Dalla scuola all’Obama Foundation

Valentino Magliaro

Non so ancora chi sia Valentino Magliaro, ma quello che so è che è una persona estremamente curiosa delle persone che popolano il mondo. Se dovessi parlare in terza persona di me, mi definirei così. Perché incontrare le persone, parlarci, scherzarci e giocarci, è stata la mia caratteristica sin da bambino,. Senza paura del giudizio delle altre persone, mi sono sempre esposto per primo ed ho sempre cercato di conquistare tutti, con uno sguardo o con il sorriso. Ricordo un giorno in particolare, ero a scuola e a me non piaceva stare in classe. La maestra mi diede, per disperazione,…

Giorno degli zii: un po’ complici e un po’ guide

giorno degli zii

Oggi è il giorno degli zii, dedicato a festeggiare coloro che rappresentano un punto di riferimento nella vita di ognuno di noi. La zia e lo zio sono gli adulti della famiglia più vicini. Non sono i genitori, non impongono le regole e con loro si può trasgredire. Non sono i nonni, lontani generazionalmente e nel modo di vedere la vita, ma ci sono più vicini, come i fratelli grandi. Da sempre la figura degli zii ha un ruolo determinante nella crescita di ragazzi e ragazze. Sono gli adulti con cui ci sentiamo più a nostro agio, con cui ci…

Gerda Taro: fotografia di un racconto

fotografia

È di qualche giorno fa la notizia che il Premio Strega è andato a Helena Janeczek. Sono passati 15 anni dall’ultima vittoria di una donna: era il 2003 e vinse Melania Mazzucco. Ma la vittoria della Janeczek è doppiamente “donna”: racconta infatti la storia di Gerda Taro, la prima fotografa di guerra vissuta agli inizi del secolo scorso. Un personaggio decisamente fuori dagli schemi, moderno e forse anche di più! La fotografia è sempre stata la sua passione, insieme all’impegno politico. Di origini ebree polacche, Gerda, nata in Germania, si trasferisce presto a Parigi. Le sue origini e la sua…