Lara Botta: una tradizione di famiglia al passo coi tempi

Lara Botta

Lara Botta, lei è Vice Presidente e Business Development Manager alla BOTTA PACKAGING e anche Vice Presidente Giovani Imprenditori di Confindustria. Cosa vuol dire oggi, per una donna, ricoprire questi ruoli?

Vuol dire avere una vita piena di sfide e di stimoli. Vuol dire, a volte, dover prendere decisioni e fare scelte che portano a rinunciare a qualche cosa per un fine più ampio. Vuol dire diventare un punto di rifermento per alcuni, con la responsabilità che ne consegue. Vuol dire guadagnarsi la fiducia ed essere all’altezza dei ruoli, aggiornandosi continuamente. Vuol dire anche sviluppare capacità di problem solving per far fronte agli imprevisti. Vuol dire riuscire a gestire i ruoli professionali, senza che questi impattino troppo sulla dimensione famigliare.

 

Una sua dipendente, Elisa Torti, ha vinto il contest di Antenne 2018 #innovareinsieme e lei ne è stata protagonista indiretta, accompagnando Elisa quel giorno. Vuole descriverci cos’ha provato quando siete state chiamate al tavolo dei relatori?

È stato un onore. Il capitale umano è la risorsa più importante in un’azienda ed aver ricevuto questa gratificazione significa aver trasmesso la passione e l’impegno per le cose in cui credo.

Ritengo che lo spirito di squadra sia una componente fondamentale per il successo aziendale; parafrasando una similitudine illuminante di Beckstrom, ambisco a creare un effetto Stella Marina, dove ogni membro dell’azienda è unito da un fine comune e che in assenza di eventuale tentacolo questi continua a rigenerarsi con l’aiuto degli altri.

 

 I suoi progetti per il futuro?

Continuare ad innovare l’azienda di famiglia per le generazioni che verranno dopo di me e per i collaboratori che danno il loro prezioso apporto, valorizzandola ogni giorno. Sono tanti i progetti in campo per far crescere la nostra attività e migliorarla in ogni suo aspetto, rimanendo al passo con i tempi. Vi anticipo un progetto a cui stiamo lavorando: il lancio di www.Instapack.me, un e-commerce basato sulla tecnologia RPA per offrire oltre 300 riferimenti di scatole pronte a magazzino, disponibili su tutto il territorio Italiano, non solo nei nostri magazzini. Un servizio innovativo, pensato per aiutare il cliente a trovare la scatola più idonea alle sue necessità, senza dover aspettare, il tutto completamente online.

 

Un augurio ed un consiglio a Lara.

Auguro a Lara di avere la tenacia e la resistenza che la contraddistinguono per continuare ad impegnarsi su tanti fronti. Auguro a Lara di riuscire a dimostrare tutto l’amore ai suoi figli nonostante le ore passate insieme siano limitate. Auguro a Lara di avere successo e raggiungere i suoi obiettivi perché possa essere di ispirazione alle tante donne che se lo meritano, ma che non pensano poterci riuscire. Consiglio a Lara di continuare sulle orme di nonna Alfonsina Botta, coraggiosa innovatrice e fondatrice dell’azienda, rimanendo sempre fedele alle sue radici, ma con un occhio rivolto al futuro.

 

Un augurio ed un consiglio a LeadingMyself.

Il mio augurio a LeadingMyself è di continuare a stimolare le persone a dare il meglio e a credere in se stessi, trovando l’ispirazione nelle storie che il blog permette di scoprire attraverso esperienze e testimonianze positive, che lasciano sempre il sorriso e la speranza. Come diceva Goethe: «Qualunque cosa tu possa fare o sognare di fare, incominciala! L’audacia ha in sé genio, potere e magia», quindi il mio consiglio a LeadingMyself e a Barbara Marà è di continuare così, sulla strada intrapresa per far capire che chiunque può essere leader di se stesso.

 

 

Lara Botta Nata a Milano nel 1978, da mamma egiziana e papà milanese, i miei genitori s’impegnano affinché io cresca con la padronanza di tre lingue: italiano, Inglese, e francese. A 18 anni faccio le valigie e comincio la mia avventura accademica ad Edimburgo, proseguendo i miei studi con un Master in Sociologia dei Generi tra Edimburgo e Londra. Comincio la mia carriera professionale presso la Roche, azienda farmaceutica multinazionale. Dopo un paio di anni di analisi degli effetti collaterali delle medicine passo a gestire dei progetti di ottimizzazione e reingegnerizzazione dei processi che mi portano a vivere a Basilea (Svizzera), casa madre dell’azienda. Dopo quasi dieci anni vissuti all’estero, decido di rientrare in Patria e comincio a lavorare nell’azienda di famiglia, produttrice di imballaggi in cartone ondulato dal 1947. Contrariamente a tutte le aspettative, mi appassiono alla nuova realtà lavorativa e ci dedico tutto. Oggi ne sono Vice Presidente e mi occupo dell’innovazione e dello sviluppo aziendale.

 

Potete seguire Lara Botta su

Twitter: @bottalara

Linkedin: Lara Botta

Facebook: Lara Botta

Instagram: @bottalara

o sui siti aziendali

botta.it

instapack.me – > Out soon!