Valeria Benatti, il suo nuovo libro e l’autostima femminile

Notissima voce della maggiore radio privata italiana, giornalista e scrittrice, Valeria Benatti è professionista stimata e donna raffinata, sempre impegnata sui temi della cultura e attiva nella promozione di una società più giusta. Lo scorso settembre è uscito il suo nuovo romanzo, Gocce di Veleno (ed. Giunti), che tratta il tema della violenza sulle donne in modo crudo e profondo. Prendendo spunto da questo suo apprezzato lavoro, abbiamo voluto dialogare con lei approfondendo un po’ il tema, ma anche cosa significhi oggi essere una donna realizzata, ma mai priva di obiettivi.

Innanzitutto il tuo nuovo libro, Gocce di Veleno, che racconta di un amore violento, ma anche di una rinascita. Ce ne parli?

66083c-768x1081È la storia di una relazione malata da cui la protagonista, Claudia, non riesce a uscire. È fatta di piccoli soprusi quotidiani, che pian piano diventano sempre più pesanti e insostenibili, fino ad essere vere e proprie minacce. La gelosia di lui è ossessiva e incontenibile. La passività di lei è incomprensibile e a tratti fastidiosa. Da questo intricato miscuglio di emozioni Claudia riuscirà a districarsi soltanto chiedendo aiuto a un centro antiviolenza. Lì troverà ascolto e attenzione, e soprattutto potrà capire cosa l’avesse portata a sopportare per tanto tempo amori malati e insoddisfacenti. Il percorso di guarigione che intraprende è difficile eppure necessario, e le renderà una consapevolezza e una percezione di sé del tutto nuova.

So che quella del libro è una storia molto tua. Nella tua esperienza è molto presente l’attività a favore delle donne, della loro dignità e realizzazione. Secondo te a che punto siamo oggi in Italia?

Siamo ancora molto indietro. I dati parlano chiaro. L’80% delle vittime di maltrattamenti non li considera un reato e non denuncia. Questo significa che una quantità spropositata di donne sopporta in silenzio, credendo che la violenza psicologica sia inevitabile. D’altra parte, un ragazzo su quattro, secondo il dossier della onlus Weworld, giustifica i maschi violenti. E il problema riguarda tutto il mondo: secondo l’Onu, il 35% delle donne globali, e una su cinque in Europa e Stati Uniti, ha subito violenza fisica e/o sessuale. Dati confermati anche dall’Istat.

Leggendo la tua biografia colpisce la forte presenza del fattore ‘indipendenza’. E anche la caparbietà con cui hai cercato (riuscendoci benissimo!) di concretizzare i tuoi ideali con passione e personalità. Ti senti di poter ispirare altre donne a superare momenti difficili e a trovare la propria strada?

Me lo auguro. Noi donne abbiamo bisogno di modelli aspirazionali solidi, concreti. Spesso abbiamo scarsa autostima e non crediamo nel nostro potenziale. Avere una figura più grande che ti incoraggia e ti sostiene aiuta moltissimo. Io l’ho avuta e non smetterò mai di ringraziarla per questo.

Un consiglio ed un augurio a Valeria

Ogni tanto, fermati e goditi il presente. Quello che sei, quello che hai. Mi auguro di mantenere uno spirito curioso e un cuore aperto.

Un consiglio ed un augurio a LeadingMyself

Prefiggetevi sempre traguardi irraggiungibili. Sembreranno tali solo all’inizio, e poi piano piano, lavorando, credendoci, diventeranno raggiungibili. L’augurio è quindi di riuscire ad afferrare i vostri sogni.

a cura di Lucia Corona Piu @treluci

 

Valeria Benatti è nata nel 1961 a Verona. Comincia a lavorare in una radio privata già durante il liceo e, presa la maturità scientifica, comincia a scrivere per un settimanale veronese. Dopo TeleArena lavora per Canale 5 e Rai 3 e, nel frattempo, porta avanti i suoi impegni di volontariato. Collabora anche con concessionarie e agenzie pubblicitarie, dove fa progetti di marketing e comunicazione. Nel 1999 la Rai le affida la direzione di Serra Creativa e, due anni dopo, conduce su La7 il programma Fobie, gente sull’orlo di una crisi di nervi. Torna in radio nel 2002, su RTL 102.5, dove conduce W l’Italia con Angelo Baiguini. Successivamente affianca Fulvio Giuliani alla conduzione di Non stop news e il sabato pomeriggio conduce Cuore e Batticuore. Attualmente conduce W l’Italia dal lunedì al giovedì dalle 11:00 alle 13:00 con Angelo Baiguini.
(biografia tratta dal sito di RTL102.5)
Foto © Fabrizio Fenucci

Sito web: www.valeriabenatti.it
Facebookfacebook.com/Valeria-Benatti
Twitter: @Kitcheninlove