Valentina Garonzi: “la collaborazione tra donne, il mio vero diamante”

valentina garonzi

Dall’effervescenza della ricerca ecco un diamante!

La nostra esperienza imprenditoriale è frutto di un fermento positivo che coinvolge ricerca, finanziamenti pubblici, premi, innovazione, start up competition e progetti europei.

Tutto ha inizio con il PhD della Dottoressa Avesani, ora responsabile scientifico della start up, impegnata sui temi delle biotecnologie vegetali ed in particolare sull’uso delle piante per produrre composti di alto valore aggiunto. Il punto di svolta arriva nel 2012: il MIUR assegna a Linda un grosso progetto, in collaborazione con medici dell’università di Verona e di Perugia, per sviluppare nuovi sistemi terapeutici e diagnostici per le malattie autoimmuni. Proprio nell’ambito di questo progetto il team di Linda, utilizzando dei virus vegetali, sviluppa il primo kit diagnostico che darà il via all’esperienza imprenditoriale di Diamante.

Il progetto del MIUR è il punto di partenza, ad esso seguono le prove di validazione scientifica che vedono l’affiancamento di studenti di biotecnologia, fra cui Roberta Zampieri attuale Presidente di Diamante.

Dati gli eccellenti risultati scientifici, Linda e Roberta, compreso il potenziale del progetto, decidono di “pensare fuori dagli schemi”, intravedendo una nuova prospettiva imprenditoriale. Da qui il mio coinvolgimento, contattata da Linda, incontrata in precedenza per la mia laurea triennale, con l’incarico di effettuare l’analisi della fattibilità economico-finanziaria del progetto.

Questo il primo passo verso la formazione del team: ci siamo incontrate, ci siamo piaciute ed abbiamo subito iniziato a lavorare, con un grande entusiasmo e un solo obiettivo, fare di questo progetto il nostro lavoro, il nostro futuro.

A seguire arrivano alcuni riconoscimenti di rilievo, fra cui il Premio Nazionale Innovazione (menzione Unicredit StartUp e premio Pari Opportunità) e Premio Marisa Bellisario con il germoglio d’oro, l’aggiudicazione ad un importante progetto europeo e l’inizio di nuove collaborazioni.

Tutte occasioni importanti per darci visibilità, per iniziare dialoghi con gli investitori, ma anche e soprattutto per ricevere consigli, farci riflettere e maturare. Siamo partiti con un team imprenditoriale giovanissimo e ancora molto acerbo.

Confesso che essere amministratore delegato di una startup a 25 anni è davvero sfidante, ma allo stesso tempo una grande opportunità. Serviranno sempre nuove competenze e molta molta esperienza perché operiamo in un ambito, quello delle biotecnologie, in cui ogni progetto di ricerca ha possibili ricadute applicative.

Come ci siamo mosse? Abbiamo fatto squadra, o meglio team, un team tutto al femminile, in cui ognuna di noi ha il proprio ruolo e coltiva le proprie competenze. Questo per sfatare il mito che le donne non sono capaci di fare squadra….

Come ci stiamo muovendo ora? Stiamo investendo nella creazione del nostro primo laboratorio produttivo per l’introduzione del kit sul mercato e strutturando nuove linee di ricerca grazie a bandi regionali e progetti europei. Lanceremo poi una campagna di crowdfunding, per far conoscere il nostro progetto e allargarci a nuovi orizzonti.

Stiamo inoltre costruendo solide collaborazioni anche fuori dai confini italiani. Crediamo nella scalabilità del nostro business e quindi stiamo valutando diverse alternative.

Ci hanno definite come la Startup che “scatena” i virus vegetali per la diagnosi di malattie autoimmuni difficili da riconoscere. Beh, ammetto che in questo nostro percorso un po’ di fermento lo abbiamo creato, ora siamo proiettate verso il futuro.

 

Valentina Garonzi nata a Verona il 16.01.1991. CEO della Startup Diamante Srl, operativa in ambito diagnostico-biotech, nella quale è responsabile della gestione strategica e di business. Laureata in Economia e Legislazione d’Impresa presso l’Università degli Studi di Verona. Attualmente frequentante il Master in Management con specializzazione in Enterprise Risk Management presso il Mip-Politecnico di Milano. Esperienza come consulente in Management e Control per PMI in ambito Biotech, Food e Fashion. Esperienza come tutor di StartUp nell’ambito di una collaborazione con l’incubatore di imprese H- Fam Spa. Ha partecipato in qualità di Business Angel Junior alla competizione StartCup Veneto 2014. Vincitrice del concorso “Scrivi un articolo tratto dalla tua tesi” anno 2015 organizzato da Alvec, Associazione Laureati in Economia e Commercio di Verona, e della “Moneta d’oro-Alvec” come miglior studente dell’anno 2013 in materia economica. Attiva in ambito sociale in quanto Presidente del gruppo giovani dell’Associazione Imprenditoriale. Innoval Young e Dream Coach dell’Associazione Junior Achievement Italia.

twitter @vale_garo

https://www.linkedin.com/in/valentinagaronzi/

twitter: @DiamanteTech

facebook @DiamanteTech