Posts Tagged‘coraggio’

Lo sapevi che… il lato oscuro della Luna

lato oscuro della luna

Sì, la Luna, il nostro satellite, ha un lato oscuro che noi non vediamo mai. Come è possibile? Semplice: il suo periodo di rotazione (intorno al suo asse) e di rivoluzione (di rotazione intorno alla Terra) sono identici, perciò ogni volta che compare nel nostro cielo ci mostra sempre la stessa faccia. Fu solo nell’ottobre 1959 che la sonda Sovietica Luna 3 inviò le prime immagini del lato oscuro della Luna. Fino ad allora si erano fatte molte ipotesi sul lato nascosto del nostro satellite ed effettivamente le foto arrivate dallo spazio confermarono la grande diversità delle due facce lunari.…

Anxhelo Baqiqi: dedico la mia danza a mia madre

danza

Questa è la mia storia. Mi chiamo Anxhelo, sono nato in Albania e ho 19 anni. Sono arrivato in Italia con mia madre e mio fratello nel 2009 dato che mio padre lavorava già qui. Il mio sogno nel cassetto è sempre stato quello di fare il ballerino. Ho iniziato a ballare all’età di 10 anni con la “spinta” di mia madre. Facevo balli di coppia ma sentivo che non era quello che volevo, però ho continuato comunque perché mia madre amava guardarmi ballare, finché nel 2012 purtroppo se ne è andata a causa di un tumore. Questa perdita è…

Lo sapevi che… Giornata Mondiale del Turismo

turismo

 Oggi, 27 settembre, si celebra la Giornata Mondiale del Turismo. Istituita nel 1979 dalle Nazioni Unite – Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO), ogni anno ripropone una rilettura del vaggio e della vacanza secondo un tema diverso. Quest’anno si parlerà di turismo e trasformazione digitale. Già perché il digitale ha ormai toccato ogni aspetto della nostra vita, quindi anche il viaggiare! Un viaggiare che ormai è diventato anche virtuale, non solo fisico. E grazie al digital i due mondi si fondono per diventare un nuovo modo di visitare il mondo. Coloro che viaggiano nel mondo reale, poi lo raccontano sul web:…

Lo sapevi che… oggi celebriamo la pace!

pace

Oggi, 21 settembre, si celebra la Giornata Internazionale delle Pace, istituita dall’ONU già nel 1981. Allora cadeva ogni 3° martedì di settembre, in concomitanza con l’apertura dei lavori delle Nazioni Unite. Dal 2001, invece, ha trovato la sua collocazione sul calendario proprio al 21 di settembre. Non va confusa con la ricorrenza cattolica, che invece si celebra il 1° gennaio. La ricorrenza di oggi vuole essere un momento di riflessione laico sulle relazioni tra uomini e sui conflitti armati. La riflessione proposta dalle Nazioni Unite per quest’anno è “The right to Peace”, diritto di essere in pace. L’invito principale dell’ONU,…

Billy Monger: ricominciare da pilota!

pilota

Tutti noi conosciamo il nome di Alex Zanardi, instancabile atleta che, dalla Formula 1, è arrivato a stravincere nella handbike, passando per un terribile incidente in cui ha perso entrambe le gambe. Non vi racconteremo la sua storia, ma quella di un ragazzino, Billy Monger, anche lui pilota e anche lui vittima di un incidente in gara e amputato a entrambi gli arti inferiori. Billy è un teenager inglese appassionato di motori. A 16 anni è già una promessa e corre in Formula 4, il primo step per arrivare in Formula 1. E Billy sembra averle proprio tutte le carte…

Francesca e Loredana: una laurea per due

laurea

Francesca è venuta al mondo prematura, con una grave cardiopatia congenita ma soprattutto con un qualcosa in più, il suo corredo genetico presenta un cromosoma in più, il cromosoma 21. Ciò determina una condizione genetica meglio conosciuta come sindrome di Down. Appena nata medici, terapisti, familiari, tutti intorno a noi si prodigarono per rappresentarci un futuro fatto di negazioni e di cose che non si potevano fare. Ma noi non abbiamo voluto un destino già scritto, abbiamo scelto di vivere la nostra via al 100%, conoscendo gioie e dolori e rischiando in prima persona. Abbiamo rifiutato di vivere una vita…

Giornata Internazionale dei Desaparecidos

desaparecidos

Oggi, 30 agosto, è la Giornata Internazionale dei Desaparecidos. Chi, come noi, è nato negli anni ’70 non può non ricordare le “Madri di Plaza de Mayo“ che, in Argentina, protestavano contro la Dittatura per avere notizie dei loro cari scomparsi. Arrestati perché accusati di reati politici, i desaparecidos sono quelle persone vittime della cosiddetta “sparizione forzata“. Il fenomeno è salito alla ribata delle cronache tra gli anni ’70 e ’80, quando le dittature militari del sudamerica utilizzarono la “sparizione forzata” sistematicamente, come metodo repressivo contro i loro detrattori. Con l’andare del tempo, anziché diminuire, però, il fenomeno dei desaparecidos…

Giovanna Zizzo: la mia missione è testimoniare la mia esperienza

giovanna zizzo

Da quattro anni la mia vita è cambiata. È cambiata la casa dove abito, lo scandire del tempo nella mia testa, il colore dei miei vestiti, la luce che entra dalla finestra al mattino. Sono cambiata io, i miei figli, la gente che mi sta intorno. Come siamo arrivati qui? Mi chiedo continuamente. Non è un cambiamento desiderato, né mai immaginato. Non è di quei cambiamenti di cui uno racconta come le svolte di una vita, traguardi raggiunti, sfide sognate. Fino all’estate del 2014, avevo una famiglia normale, felice. Come tante. Una di quelle famiglie che affrontano i problemi di…

Fabiana Muni: la mia faccia di luna

Fabiana Muni

Spettabile team di LeadingMyself buongiorno; il mio nome è Fabiana Muni. Poc’anzi e per una serie di sincronicità che non sto qui a raccontarvi, sono approdata al vostro sito. Ne ho letto la mission e la descrizione di voi membri e mi sono detta: perché non contattare queste donne tutte professioniste, che raccontano di altre donne e delle loro professionalità storie e dei loro sogni? Magari potrebbero interessarsi alla tua di storia. Starà a loro decidere cosa farne.  E dunque..eccomi qui! Io sono una pedagogista (evito le varie specializzazioni perché non hanno molta utilità al momento) che all’ età di soli…

Giustizia per le donne Afro-Colombiane: Charo Mina-Rojas

giustizia

Charo Mina-Rojas, 53enne attivista per i diritti umani, da sempre si batte perchè ci sia giustizia nei confronti delle donne Afro-Colombiane. Come lei. Nasce a Cali e da piccola subisce una doppia discriminazione: come donna e come appartenente ad una minoranza etnica. La Colombia è da sempre, infatti, un paese razzista e basato su una logica patriarcale. A scuola c’era chi la disprezzava e chi, nei suoi confronti era iperprotettivo.  E andando avanti negli anni si è sempre scontrata con realtà in cui doveva affrontare violenze di ogni tipo: economica, ambientale e culturale. In definitiva per le donne come lei…