Posts Tagged‘coraggio’

Fabiana Muni: la mia faccia di luna

Fabiana Muni

Spettabile team di LeadingMyself buongiorno; il mio nome è Fabiana Muni. Poc’anzi e per una serie di sincronicità che non sto qui a raccontarvi, sono approdata al vostro sito. Ne ho letto la mission e la descrizione di voi membri e mi sono detta: perché non contattare queste donne tutte professioniste, che raccontano di altre donne e delle loro professionalità storie e dei loro sogni? Magari potrebbero interessarsi alla tua di storia. Starà a loro decidere cosa farne.  E dunque..eccomi qui! Io sono una pedagogista (evito le varie specializzazioni perché non hanno molta utilità al momento) che all’ età di soli…

Giustizia per le donne Afro-Colombiane: Charo Mina-Rojas

giustizia

Charo Mina-Rojas, 53enne attivista per i diritti umani, da sempre si batte perchè ci sia giustizia nei confronti delle donne Afro-Colombiane. Come lei. Nasce a Cali e da piccola subisce una doppia discriminazione: come donna e come appartenente ad una minoranza etnica. La Colombia è da sempre, infatti, un paese razzista e basato su una logica patriarcale. A scuola c’era chi la disprezzava e chi, nei suoi confronti era iperprotettivo.  E andando avanti negli anni si è sempre scontrata con realtà in cui doveva affrontare violenze di ogni tipo: economica, ambientale e culturale. In definitiva per le donne come lei…

20 luglio 1969: sbarca il primo uomo sulla Luna

uomo sulla luna

Sono passati ormai 49 anni da quando gli Stati Uniti fecero sbarcare il primo uomo sulla Luna. Era, infatti, il 20 luglio 1969 quando Neil Armstrong, capitano della missione Apollo 11, posò per primo il piede sul suolo del nostro satellite. La corsa alla Luna era stata inaugurata ben 10 anni prima, nel 1959, dall’Unione Sovietica. Con le missioni Luna, i Russi erano riusciti per primi a portare una sonda ad impattare sul suolo del satellite, nel 1959, appunto. Qualche anno dopo, nel 1966, erano anche riusciti a portare una sonda sulla Luna e farle fare un atterraggio morbido. I…

Erika Defendi: quando il bullismo cerca di toglierti dignità

bullismo

Mi chiamo Erika, sono mamma di due figli. Maruen, il più grande, è affetto da diplegia spastica dovuta ad un parto prematuro. Tutto inizia un martedì pomeriggio, ci troviamo in centro a Bergamo per delle commissioni. Maruen mi chiede con insistenza un gelato, fa caldo e sono le 16:30 decido così che vale la pena fermarsi a prenderlo. Mio figlio cammina a fatica e in modo visibilmente claudicante, trovo parcheggio a 50 metri dalla gelateria e quindi ne approfitto. Accompagno Maruen a piedi. In questi 50 metri trova anche un semaforo in quel momento è rosso; ci affiancano due ragazzine…

Veronica Viganò: i miei 40 spesi bene

Veronica Viganò

LeadingmySelf è un’espressione che mi è molto famigliare. Nel 2008 infatti, ho aperto un piccolo blog che si chiama “Manager di Me Stessa, essere se stessi senza un biglietto da visita”, che sintetizza bene la mia visione della vita. Le responsabilità e gli impegni professionali che assumiamo ci chiedono sempre di prendere una posizione nel nostro ambiente, di puntare ad essere leader secondo standard universalmente riconosciuti: spesso la carriera e l’affermazione intesa come professionale o economica. Ma cosa ci succede se perdiamo il lavoro o addirittura se per un certo periodo rinunciamo a lavorare fuori casa per dedicarci alla famiglia?…

Lo sapevi che… la pecora Dolly e la clonazione

Dolly

Ben 22 anni fa, il 5 luglio 1996, nasceva ad Edimburgo Dolly, il primo mammifero clonato. Dolly era una pecora, ma, nonostante il suo aspetto mite e indifeso, rappresentò una vera e propria rivoluzione nel mondo scientifico. Oltre ad aver aperto la strada alla clonazione dei mammiferi, gli essere viventi più complessi (quindi, dell’uomo), ha sicuramente rappresentato un grandissimo passo avanti per la ricerca genetica. Per la prima volta, infatti, la clonazione avvenne partendo da una cellula già specializzata, dimostrando che il contenuto genetico di ogni cellula può resettarsi e riprogrammarsi per generare organi e tessuti differenti da quelli di…

Coding al femminile: il progetto di Reshma Saujani

coding

È un’avvocato (sì, con l’apostrofo!), ma ha fondato l’associazione Girls Who Code, che si occupa di coding al femminile. Lei è Reshma Saujani e il 5 giugno scorso, durante l’evento di MEET, Meet the Media Guru, ha raccontato la sua storia. Reshma nasce in Illinois (USA), ma i suoi genitori, di origini indiane, hanno vissuto in Uganda, prima di esserne espulsi. Nei primi anni ’70, infatti, tutti i cittadini Ugandesi di origini asiatiche furono cacciati dal dittatore Idi Amin. Mamma e papà Saujani, ricorda Reshma, erano ingegneri, per questo riuscirono ad approdare negli Stati Uniti senza troppe difficoltà. Questo ha…

Jorgelina Alessandrelli: la mia storia tra coraggio e passione

Jorgelina Aleesandrelli

Mi considero una donna curiosa, ma soprattutto coraggiosa. Provengo da un posto del mondo lontano, dove l’orizzonte è ampio, dove la luce gioca a nascondersi nella rigogliosa ombra degli eucalipti profumati. Provengo della pianura argentina. Nella mia arte, la stretta connessione con la natura è evidente. Penso di creare metafore visive, un modo poetico di esprimere, attraverso forme e colori, il mio universo più profondo. Ho una laurea in Belle Arti e, per alcuni anni, mi sono dedicata all’educazione artistica, insegnando nelle scuole pubbliche e private. Ma ho anche voluto trovare la determinazione per lasciare la mia zona di confort, per scegliere…

Madame Miranda siamo noi

madame miranda

Ci siamo conosciute in YOOX Net-a-Porter Group dove per anni abbiamo lavorato gomito a gomito, ricoprendo ruoli strategici quali capo della comunicazione (Diamante) e dei progetti di brand‐marketing (Gioia) . È stata una formazione tostissima, ma abbiamo imparato a lavorare bene insieme da colleghe prima di diventare socie e a ragionare da imprenditrici più che da manager, due elementi, pensiamo, fondamentali che ci hanno portato qui. Arrivate ad un certo punto di maturazione lavorativa (più che anagrafica) ci siamo chieste dove ci saremmo viste da lì a 10 anni e all’annuncio della fusione abbiamo deciso di iniziare a lavorare al…

Lo sapevi che… giornata mondiale senza tabacco

giornata mondiale senza tabacco

Oggi, 31 maggio, è la Giornata Mondiale Senza Tabacco. Sì, senza tabacco e non contro il fumo, perché si vuole invitare chi normalmente ne fa uso, ad astenersi per almeno 24 ore dal consumo di tabacco. Chissà che poi qualcuno decida anche di smettere… Quella dal tabacco è una vera e propria dipendenza. Come tutte le dipendenze può causare malattie e condurre anche alla morte. Ecco perché l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) nel 1988 ha istituito questa giornata senza tabacco. Vuole, infatti, essere anche un momento di riflessione sulla diffusione, le cause e gli effetti del tabagismo, con lo scopo di…