La mia fotografia da moderna Rembrandt!

annamaria bruni

Mi chiamo Annamaria Bruni, sono nata a Cagliari nel 1974, fin da piccola ho sviluppato un forte interesse per le immagini, grazie alla passione di mio padre per la fotografia. Ho mosso i primi passi in questo campo in Sardegna, lavorando come assistente fotografica, per spostarmi poi a Milano dove mi sono dedicata alla fotografia di Moda.  Trasferita a Londra nel 2000, mi sono specializzata in ritratti femminili, mia grande passione, collaborando con diverse Agenzie di Modelle. Nel 2004 inizia il mio grande amore per il Medio Oriente: in Egitto, rimango stregata dalla cultura araba. Unisco le mie due passioni…

L’arte del rischio: le cose si possono fare!

Mi sono laureata in letteratura greca classica. Poco tempo dopo mi hanno spiegato che – in quanto donna e laureata in una materia umanistica – incarnavo sul mercato del lavoro la categoria debole per eccellenza. Come dire: nessuna chance se non quella di infilarmi nel tunnel senza fine dei concorsi pubblici per l’insegnamento. Io quello però non lo volevo fare, anche se tutti dicevano che per una donna, appunto, sarebbe stato vantaggioso. Così avrei potuto occuparmi della casa e dei figli. Peccato che a me insegnare non interessava, e nemmeno fare ricerca all’università, altra cosa che pareva si addicesse a…

#iovalgo ritrovarsi

ritrovarsi

Non ho barato né bluffato mai e questa sera ho messo a nudo la mia anima ho perso tutto ma ho ritrovato me uno su mille ce la fa ma quanto è dura la salita in gioco c’è la vita  (Gianni Morandi)

Susanna: passione per il viaggio, accoglienza come mestiere

Ricordo ancora come fosse ieri il giorno in cui, tornata da scuola, incrociai i miei genitori sulla porta di casa, con in mano la valigia, pronti a partire per Parigi. Un viaggio deciso all’ultimo minuto. L’infinita gioia che i loro occhi esprimevano e la sensazione di pienezza e leggerezza che mi trasmisero in quei pochi minuti di saluti, prima che partissero, fecero nascere in me una forte voglia di viaggiare, che è rimasta sempre viva, anche se non soddisfatta da subito, per motivi sia economici che di studio. Appena sono stata in grado di farlo, ho appagato il mio desiderio, iniziando con viaggi alla mia…

#iovalgo rinnovamento

L’educazione è il momento che decide se noi amiamo abbastanza il mondo da assumercene la responsabilità e salvarlo così dalla rovina, che è inevitabile senza il rinnovamento, senza l’arrivo di esseri nuovi, di giovani. Nell’educazione si decide anche se noi amiamo tanto i nostri figli da non estrometterli dal nostro mondo lasciandoli in balìa di se stessi, tanto da non strappargli di mano la loro occasione d’intraprendere qualcosa di nuovo, qualcosa d’imprevedibile per noi; e prepararli invece al compito di rinnovare un mondo che sarà comune a tutti. Hannah Arendt