Mary Wieder: la passione per una città che mi ha adottata

Mary Wieder Bottaro

Il prossimo 22 novembre, Verona Professional Women Networking organizzerà il suo trentesimo evento avvicinandosi alla chiusura del terzo anno come network al femminile sul territorio veronese.

Io sono Mary Wieder Bottaro, fondatrice e presidente di Verona PWN e vi racconto la mia storia.

Recentemente leggevo un articolo sull’imprenditorialità italiana e sono rimasta ferma su una frase: “esiste un mondo in cui le persone non lasciano che le cose accadano. Le fanno accadere”. Negli ultimi anni ho adottato questa come la mia filosofia sia nella vita professionale come nella vita privata e ho cominciato a misurare i miei risultati ed eventuali successi non necessariamente in metriche quantificabili ma nell’impatto positivo che lascio.

Sono di origine americana e mi sono trasferita in Italia, subito a Verona, nel 2011 per motivi personali. Inizialmente facevo veramente fatica in ogni aspetto: trovare un lavoro come professionista laureata in economia e marketing negli Stati Uniti con un Master in business communication a Parigi con conoscenza di tre lingue, ma soprattutto integrarmi nella cultura veronese che è abbastanza chiusa, non in senso negativo semplicemente i veronesi sono molto orgogliosi della propria cultura e dialetto locale e può essere molto difficile inserirsi e capirne la mentalità.

Ma ci tenevo perché mi sono innamorata della città di Verona ed è un amore con continua anche oggi.

Per prima cosa, d’istinto, la mentalità americana mi portava a pensare  ai gruppi di networking e in particolar modo alle organizzazioni per le donne professioniste.

Nel frattempo, nonostante avessi trovato un lavoro nel campo marketing per una multinazionale a Verona, cercavo lo stesso le opportunità per crescere e ho trovato un network femminile a Milano, Professional Women’s Network (PWN), di cui facevo parte da due anni ricoprendo il ruolo di marketing nel direttivo globale dell’associazione.

Però, anche se è stato stimolante, il ruolo mi portava più lontano da Verona.

Il periodo 2015-2016 è stato un momento critico per me, la solita crisi di una trentenne che comincia a mettere in questione le scelte della vita. Avevo un buon lavoro nel mio campo di marketing e una posizione nel direttivo di un’organizzazione ma volevo sempre di più: volevo crescere e volevo lasciare più impatto nel mio lavoro e avere questa sensazione di soddisfazione ogni sera che appoggiavo la testa sul cuscino.

Forse con l’età viene anche più maturità e ragione perché un giorno mi si è accesa la lampadina in testa: Mary, se vuoi che le cose cambino, devi fare il primo passo!

Al lavoro istintivamente ho iniziato a praticare job crafting che vuol dire creare il ruolo che vuoi tu. Ho cominciato a proporre le idee e piani di cambiamenti ai capi in azienda e ora, dopo due anni, mi trovo nel ruolo di Direttrice Marketing per un gruppo di aziende.

Ultimamente ho anche sviluppato altre aree di consulenza marketing e sono due anni che faccio la professoressa di marketing internazionale qui a Verona – un’opportunità colta grazie al networking Verona PWN.

Però la lampadina più brillante, diciamo, è stata l’idea di creare un network femminile a Verona dove non esisteva ancora una realtà di genere. Ho messo in pratica le mie competenze di digital marketing lanciando un gruppo privato sul LinkedIn invitando le donne professioniste di Verona a farne parte. Sapevo che un “mercato” doveva esistere e in due settimane eravamo già in 500 membri nel gruppo con la richiesta di fare il primo “meetup” di persona.

Nell’arco di un mese avevamo organizzato il primo evento di networking con più di 80 partecipanti! Ora siamo un’associazione non-profit con più di 2.000 follower sui canali social e quasi 100 membri tesserati e abbiamo fatto delle collaborazioni notevoli (ad esempio un progetto sponsorizzato dalla Commissione Europea, un’iniziativa di Max Mara Fashion Group, ecc).

L’associazione è nata per la voglia di lasciare un’impronta nella città che amo, ma anche per dare più visibilità e sempre più supporto alle donne. Ripetere le statistiche non serve, sappiamo tutti che le donne sono svantaggiate professionalmente ed l’Italia è messa male rispetto agli altri paesi europei. Le donne hanno bisogno di un appoggio. La missione di Verona PWN è di unire le donne professioniste di Verona e collegare Verona con il resto del mondo, aprire le porte delle mura e renderla sempre più internazionale e visibile sul palco globale.

Come associazione ci troviamo almeno una volta al mese per gli eventi di networking, formazione e cultura e manteniamo una forte presenza sui canali social. Quest’anno abbiamo lanciato un programma mentoring per le donne che consiste di un metodo relazionale tra una persona con più esperienza e un’allieva, che ha l’obiettivo di sviluppare delle nuove competenze.

Per chiudere, l’anno scorso ho creato il mio capolavoro: mio figlio Jayson.

Grazie a lui sono diventata anche “working mother” che è stata la cosa più difficile, però soddisfacente, della mia vita. Più che mai ho capito il valore di un network femminile e il potere del supporto femminile. È stato importante anche solo sapere che non sono da sola in questo percorso come working mother e insieme affrontiamo le sfide. Infatti prossimamente vogliamo introdurre la figura di babysitter agli eventi di networking così le donne professioniste non si sentono costrette a rinunciare alle serate.
Ormai mi definisco in tanti modi: professionista, direttrice, presidente, professoressa, mamma e moglie e anche runner perché sì, faccio anche le gare quando trovo un po’ di tempo. Ritengo che sia importante fare sempre “trial and error” per trovare le cose che ti emozionano e ti motivano a lasciare un impatto. È un valore che spero di insegnare al mio figlio, di trovare la passione nella vita. Giuro che non vedo l’ora che arrivi il lunedì mattina per iniziare la settimana, perché ormai ogni settimana per me è diversa, faticosa ma soddisfacente, perché le cose accadano a modo mio.

LinkedIn: Mary Wieder Bottaro
LinkedIn VPWN: Verona Professional Women Networking
Sito Web VPWN: www.veronapwn.com
Facebook VPWN: Verona Professional Women Networking