Lo sapevi che… il lato oscuro della Luna

lato oscuro della luna

Sì, la Luna, il nostro satellite, ha un lato oscuro che noi non vediamo mai.

Come è possibile? Semplice: il suo periodo di rotazione (intorno al suo asse) e di rivoluzione (di rotazione intorno alla Terra) sono identici, perciò ogni volta che compare nel nostro cielo ci mostra sempre la stessa faccia.

Fu solo nell’ottobre 1959 che la sonda Sovietica Luna 3 inviò le prime immagini del lato oscuro della Luna.

Fino ad allora si erano fatte molte ipotesi sul lato nascosto del nostro satellite ed effettivamente le foto arrivate dallo spazio confermarono la grande diversità delle due facce lunari. L’una con una morfologia ricca dei cosiddetti “mari lunari”, l’altra molto più accidentata e ricca di crateri.

Da sempre, comunque, sono numerose le leggende che vengono narrate a proposito del lato oscuro della Luna.

Una delle ipotesi più diffuse, prima e dopo l’ottobre 1959, era che il lato nascosto del nostro satellite fosse un avamposto alieno, da dove creature extraterrestri ci possono osservare indisturbati. Infatti dopo le prime missioni di esplorazione del satellite, nessun ha più inviato là un equipaggio, forse scoraggiati dalla minaccia aliena. Sempre che, come sostengono alcuni complottisti, anche l’allunaggio non sia tutta una messa in scena!

Noi vogliamo pensare al lato oscuro della luna in modo più romantico e filosofico.

Lo vogliamo vedere come una metafora della nostra vita. Ciascuno di noi ha un lato nascosto che non mostra mai. Ma ogni tanto capita che qualcuno riesca a scoprirlo e a vederlo. 

Noi vorremmo che il lato nascosto di ciascuno di noi, quello che non portiamo mai alla luce, possa diventare la nostra forza e la nostra occasione per distinguerci dagli altri. Che diventi il lato dei nostri sogni, che, portati allo scoperto si possono realizzare. Che sia il lato della nostra forza interiore che ci fa superare ogni difficoltà trasformandola in opportunità. 

E tu, hai mai pensato al tuo lato nascosto? Raccontacelo a info@leadingmyself.it