Lo sapevi che… ambiente e oceani

ambiente

Questa settimana si celebrano due giornate mondiali molto importanti: quella dedicata all’Ambiente (5 giugno) e quella degli Oceani (8 giugno).

Mai come quest’anno le due giornate sono strettamente collegate, visto che la Giornata Mondiale dell’Ambiente 2018 ha come tema portante proprio la lotta alla plastica monouso, che grande parte è dell’inquinamento proprio di mari e oceani.

Proclamata all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1972, la giornata del 5 giugno ha lo scopo di sensibilizzare la gente su temi che riguardano strettamente la sopravvivenza delle speci viventi, tra cui anche la specie umana, come l’inquinamento ambientale, il surriscaldamento globale e l’effetto serra. I conseguenti cambiamenti climatici, infatti, modificano le caratteristiche dell’ambiente in cui viviamo e spesso non lo rendono più adatto alla nostra sopravvivenza, oltre che a quella di piante e animali.

Di più recente istituzione (2009) la Giornata Mondiale degli Oceani, che si celebrerà l’8 giugno. In realtà le associazioni per la salvaguardia degli oceani la celebrano sin dal 1992, anno in cui due enti canadesi ne proposero la proclamazione durante l’Earth Summit di Rio De Janeiro.

Quest’anno, il tema scelto lega indissolubilmente le due giornate, ricordandoci come tutto l’ambiente naturale sia strettamente collegato.

Ogni ecosistema influisce inveitabilmente anche su tutti gli altri. Danneggiare gli oceani con l’inquinamento, riversando in acqua enormi quantità di plastica, crea gravi danni sia all’ambiente marino che, direttamente, anche a tutti gli animali che lo popolano, i quali rimangono intrappolati in sacchetti e altri pezzi di plastica non biodegradabile.

Noi, come LeadingMyself, abbiamo dedicato i nostri tweet quotidiani della rubrica #iovalgo proprio a citazioni che riguardano l’ambiente, cercando di stimolare la nostra community a riflettere. Abbiamo cercato di sottolineare come, tutte le nostre azioni quotidiane possano non avere senso se non pensiamo prima di tutto all’ambiente dove viviamo. Senza aria da respirare, senza terra da coltivare, senza mari dove pescare, nulla di quello che facciamo avrebbe uno scopo, nè sarebbe fattibile. 

…e tu? Cosa fai per salvaguardare i luoghi dove vivi?