Lara Albania e gli occhi delle STEM

LARA ALBANIA

Guardo il nostro mondo attraverso gli occhi di mia figlia ed il suo gioco, il suo modo di legare parole e trovare concetti.

Per me nuovi.

No, forse solo dimenticati o ben nascosti dietro gli schematismi e costruzioni mentali a cui la società mi ha sottoposta nel tempo.

È un gioco da cucciolo di 3 anni, eppure sapiente e potentissimo. Creatività e passione allo stato puro.

Cose dimenticate da noi adulti alla disperata ricerca di “innovazione” che non c’è.

Vede meraviglia in qualsiasi cosa, trova passione per la decodificazione sia essa grafica, logica o dei fenomeni.

I suoi sono occhi delle STEM.

“Il fumo dei camini scalda il Sole, vero mamma?” Beh, tecnicamente o ha già scoperto l’effetto serra oppure un’idea rivoluzionaria di ingegneria per sopravvivere in mondi diversi dai nostri.

No, non è “solo” curiosità da bambini. È la curiosità che non c’è più.

Perché il portarsi a nanna i cubi delle costruzioni ci lascia un po’ spaesati, fuori dalla nostra abitudine, no?

È quel diritto naturale di appassionarsi alla scoperta, alla decodifica, alla logica. Di vedere con tutti gli occhiali possibili, di trovare la prima A delle STEM: l’Appassionarsi!

E allora voglio tornare anche io nell’isola che non c’è. Ed è questo che sto facendo nella mia vita lavorativa.

Voglio tenermi stretta la libertà di osservare e sperimentare sempre quelle emozioni che mi hanno portata alla Scienza. Voglio scoprire ancora e sempre, voglio trepidare per l’attesa del risultato, sentire la sfida della decodifica, la stizza dell’errore.

Voglio tenermi stretta la mia A di Amore per la conoscenza, la A di Arte per la bellezza di cui sono piene le STEM.

Voglio regalarvela!

Ma in questo vortice di dimenticanza, di volontà di dirigere esperienze e propensioni, spesso confondiamo i mezzi con il fine. E se il mezzo è un po’ arduo, articolato, allora il fine sarà terribile o noioso… o non esisterà proprio!

Così la matematica è geroglifica e grigia, la tecnologia araba e monotona, l’ingegneria anche un po’ “sporca” e la scienza un cumulo di libri polverosi e formule strampalate.

O almeno così ci dicono i più, quelli che ci dovrebbero invece sostenere, fare da mentore, aprire gli occhi.

Vi auguro quindi di non essere miopi, care ragazze. Perché qualcosa da dire per le STEM, ce l’avete anche voi!

Perché ogni volta che guardo la neve, sento come sappia emozionarmi. Ma non è questa la sola e pura manifestazione di caratteristiche fisico-chimiche dei cristalli di acqua solida?

E se c’è davvero un “senso della bellezza” anche tra le particelle del CERN, allora c’è poco da discutere.

Oggi abbiamo il dovere di non perdere la passione per queste discipline, di vederla e farla sbocciare, dove può attecchire. Abbiamo l’occasione che da sfida, chimera del passato, diventi vero lavoro nel presente.

L’economia infatti urla alla ricerca di questi cervelli, di innovazione che non si trova più. Chiede il conto di noi tutte donne che ha disperso, delle nostre idee mai nate.

Di chi ha dovuto combattere per il suo diritto di esprimersi, il semplice diritto di contare.

 

Lara Albania

Donna di Scienza, con PhD in Bioscienze e Biotecnologie completato in USA. Tra i riconoscimenti, la selezione al Cold Spring Harbour Lab (NYC) del premio nobel Mr.Watson e la candidatura del suo progetto di Ricerca per il “LOreal-UNESCO Awards for Women in Science” 2011. Ha pubblicazioni, abstract e talks a conferenze internazionali. Il suo interesse per l’innovazione e la R&D la spinge a lavorare nel campo della progettazione Europea, nonchè a mantenere legami con i progetti di ricerca biotecnologica. Amante anche della disseminazione del Sapere, e del creare ponti tra education e job placement, è stata Assistente a vari corsi di Bioinformatica all’Università ed è Docente di Scienze Naturali negli Istituti Superiori. Dal 2013 è attiva nel progetto sociale ‘CercandoIlLavoro‘ come project manager, applicando la creatività ed il project management del suo background scientifico. È tra gli Alumni del CERN ed anche sua Ambasciatrice, collaborando per progetti di STEM&Education. Ambasciatrice anche della New York Academy of Science, vi collabora da 2 anni come mentor per il progetto di Global STEM Alliance 1000girls, 1000Futurese per il member to member mentoring. Anche la European Space Agency ha recentemente mostrato interesse per il suo operato progettuale in campo Science&Education. È stata selezionata come speaker per il 2What’s Next Talk 2018, donne e STEM”. È stata scelta come membro dell’Expert Committee per il progetto 2018-2020 della Commissione Europea, Gender4STEM.

fb: lara albania

IN: lara albania