Giustizia per le donne Afro-Colombiane: Charo Mina-Rojas

giustizia

Charo Mina-Rojas, 53enne attivista per i diritti umani, da sempre si batte perchè ci sia giustizia nei confronti delle donne Afro-Colombiane. Come lei.

Nasce a Cali e da piccola subisce una doppia discriminazione: come donna e come appartenente ad una minoranza etnica. La Colombia è da sempre, infatti, un paese razzista e basato su una logica patriarcale. A scuola c’era chi la disprezzava e chi, nei suoi confronti era iperprotettivo. 

E andando avanti negli anni si è sempre scontrata con realtà in cui doveva affrontare violenze di ogni tipo: economica, ambientale e culturale.

In definitiva per le donne come lei non c’era (e non c’è tuttoggi) alcuna indipendenza.

“Costruire un mondo in cui ci sia uguaglianza tra tutti gli esseri umani in quanto tali, con lo stesso valore, la stessa importanza e la stessa presenza”: questa è la missione di Charo Mina-Rojas

Lei che nell’Ottobre 2017 ha tenuto un discorso alle Nazioni Unite su “Donne, pace e sicurezza”, oggi chiede sempre un maggiore aiuto alle comunita di Afro-discendenti nel mondo. 

Charo vuole aiutare sì le donne che condividono con lei le radici africane e per questo la sua idea di giustizia part proprio dalla filosofia Ububtu: “io sono perché noi siamo”.

Le sue azioni sono volte ad educare direttamente sul territorio, per creare un forte senso di collettività e comunità. Il suo scopo è quello di aumentare la consapevolezza creando la solidarietà con le altre comunità di Afro-discendenti nel mondo e un forte senso di appartenenza. 

Gli Afro-discendenti in Colombia sono più di 5 milioni. Charo è riuscita ad inserire le loro problematiche al tavolo di negoziazione della pace tra governo Colombiano e FARC, partendo proprio dalla difesa del diritto di essere differente. Non diverso, ma con delle caratteristiche uniche.

Purtroppo la diversità, lo sconosciuto, fa ancora troppa paura per essere metabolizzato dalla nostra società. Ciascuno di noi può, però, impegnarsi quotidianamente per ottenere giustizia dove ancora ci sono discriminazione e odio razziale e di genere.

La storia di Charo Mina-Rojas contribuisce alla realizzazione dei 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile, in particolare al SDG 16.

Se anche tu hai vissuto una storia di discriminazione razziale o di genere, o conosci qualcuno che ne è stata vittima, scrivici a info@leadingmyself.it.