Francesca Maria Montemagno, una resiliente felice!

francesca maria montemagno

Chi è Francesca Maria Montemagno? 

Una resiliente felice, all’anagrafe ho 42 anni. Rinata nel 2008 ed ho quindi l’entusiasmo e la curiosità di chi ha l’opportunità di vivere una seconda vita dopo un tumore. Ho un Compagno che mi supporta e sopporta nel mio lavoro e con cui ogni condivido la passione per il mare e per l’estate. Sono co-founder e managing partner di Smartive, società di consulenza dedicata alla trasformazione digitale. Supportiamo il cambiamento culturale e del mindset digitale nelle organizzazioni, aiutiamo le persone a trasformarsi trasformando così le aziende. Mi sta a cuore il tema della parità come quello della diversità come fonte di ricchezza e di innovazione: sono Presidente di Pari o Dispare . Credo nel connubio di genere e generazione, non a caso sono sempre pronta a supportare le più giovani (infatti mi lascio facilmente coinvolgere in programmi di mentorship come quello promosso da Young Women Network) o chi si lancia in una nuova iniziativa nell’incertezza e nel coraggio dei primi passi. Supporto l’Associazione Luca Coscioni nella sua lotta per la libertà di cura e di ricerca scientifica, nel rispetto e nella dignità di ciascuno di noi. 

Cosa manca oggi per parlare di una vera leadership inclusiva? 

La risposta potrà sembrare una provocazione: manca la leadership. Se ne parla tanto, se ne scrive altrettanto ma si fa fatica a metterla in pratica. La leadership inclusiva deve innanzitutto stimolare il confronto, far emergere la diversità e valorizzarla in modo concreto, nel quotidiano. Oggi la leadership inclusiva deve essere “agita” per produrre cambiamento. Passo dopo passo. In definitiva meno storytelling, meno storie esemplari e più azioni concrete e creative per favorire genere e generazione. Riproducendo schemi sicuri e conosciuti non produrremo nulla di nuovo e contemporaneo. 

Può descriverci il suo ruolo nel prossimo Gamma Forum?

Sono una dei componenti del Comitato di Progetto: abbiamo condiviso la definizione dei temi, abbiamo avuto modo di suggerire alcuni degli ingredienti che caratterizzeranno il programma dell’edizione 2017. In realtà mi sento un’amica di GammaDonna e vedo in GammaForum un appuntamento meraviglioso per fare network e per vivere una giornata sempre ricca di stimoli e affetto. 

Un augurio ed un consiglio a Francesca Maria.

L’augurio che mi faccio è quello di riuscire ad affrontare le giornate con un sorriso costruttivo, ad avere il coraggio di definire le cose per quello che sono con leggerezza e serenità. Un consiglio? Continuare a coltivare la curiosità verso ciò che è altro e utilizzarla come leva di crescita. 

Un augurio ed un consiglio a LeadingMyself.

Osare. Andare anche controcorrente per dare voce alle donne nella loro varietà. Parlare bene di genere e di varietà significa farlo senza stereotipi, essendo a volte anche poco politically correct. Non abbiate paura di essere scomode. E buona sorte!

 

Francesca Maria Montemagno Dopo una lunga esperienza in Azienda come Communication & Marketing Manager, prima nel settore ambiente e riciclo poi nel settore energia, ha avviato l’attività di consulenza in green marketing e sostenibilità. Dal 2013 con Smartive si occupa di Open Transformation, coniugando change management e digital trasnformation. In questo contesto collabora con Aziende come ad es. Electrolux, ABB, CISCO, Leroy Merlin, Barilla, Siemens Italia. Da un anno collabora con l’Assessorato alla Partecipazione. Cittadinanza attiva e Open Data del Comune di Milano. Presidente di Pari o Dispare e supporter di Oxfam Italia. Colleziona matite, rane. Coltiva fiori e piccole gioie e prima o poi avrà una libreria fioreria.

IN: francesca maria montemagno

TW: @lamontedoc@smartiveco@ParioDispare1

 

 

Per iscrizioni al GammaForum QUI

Il GammaForum, oggi il più importante evento nazionale sulle tematiche di imprenditoria innovativa femminile e giovanile, è un luogo per stimolare il pensiero, ispirare l’azione e costruire una rete di rapporti vincenti, nel cuore pulsante della business community italiana. Con il tema “Intelligenze e competenze nuove per fare impresa nell’era digitale” la 9° edizione del Forum si focalizzerà sull’evoluzione necessaria nelle aziende per far fronte alle sfide della quarta rivoluzione industriale, con particolare riferimento alle competenze e figure professionali che la trasformazione digitale renderà indispensabili nei prossimi anni e al cammino che le PMI, capitanate da donne e  giovani, dovranno intraprendere per guidare questo processo.