#ConLeDonneXLeDonne

Roma, 21 novembre 2015La bellezza di essere sensibili contro ogni forma di violenza: una campagna lanciata da Eau thermale Avène a supporto dell’associazione nazionale D.i.Re “Donne in Rete contro la violenza” per suscitare uno “scatto” culturale sul tema della violenza contro le donne. Da ieri la campagna #ConLeDonneXLeDonne ha finalmente assunto una forma concreta e tangibile: è diventata una mostra fotografica di contenuti generati dai cittadini, dagli utenti del web e da tutti coloro che hanno deciso di aderire all’iniziativa. #ConLeDonneXLeDonne è un’esposizione che mette in mostra la forza del ‘fare rete’, dimostrando che, quando il contributo individuale si trasforma in impegno collettivo, ha la potenzialità di innescare un vero cambiamento sociale. La mostra raccoglie gli scatti che rappresentano nel modo più efficace e convincente il messaggio individuale contro la cultura della violenza di genere. Non scatti di dolore o sofferenza ma, al contrario, immagini che celebrano l’assenza della violenza, la bellezza della sensibilità femminile, della dignità delle donne e della complicità con gli uomini. C’è chi ricorre a citazioni illustri, chi preferisce immortalare un istante fugace della propria quotidianità o chi riconosce in un raggio di sole tra le nubi l’essenza del chiarore illuminante della donna. Una schiena elegante, un sorriso sincero, un tacco color pastello a simboleggiare la creatività tutta femminile. Un’altalena che si libra nel cielo, lo skyline della Grande Mela, una creatura bionda e sorridente che benevola e curiosa tende la mano ad uno spaventoso tirannosauro.

Il progetto nasce dall’esigenza di accrescere la consapevolezza su un fenomeno di drammatica attualità. Una donna su tre subisce violenza e, ancora oggi, in Italia, sono i casi di femminicidio a occupare le pagine di cronaca dei quotidiani e il dato sconvolgente è che 7 su 10 si consumano all’interno del contesto familiare o affettivo. L’attualità del tema è legato alla Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne, indetta dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per il 25 novembre.

Carolina Crescentini #conledonnexledonne

Eau thermale Avène e D.i.Re hanno chiesto il contributo di tutti: in centinaia, provenienti da ogni parte d’Italia, hanno risposto all’appello, condividendo sui social network un messaggio e/o uno scatto fotografico personale contro la cultura della violenza sulle donne. Un gesto individuale che diventa, proprio grazie alla rete, un gesto collettivo. “La violenza sulle donne”, ha affermato ieri Titti Carrano, Presidente dell’associazione D.i.Re, “trae origine da una matrice culturale e solo un autentico cambiamento della società e una profonda opera di educazione possono contrastarla L’azione dei Centri Antiviolenza da trent’anni sostiene la libertà e l’autonomia delle donne, offrendo ascolto, assistenza legale e pscologica gratuite, protezione per le donne che subiscono violenza e per i loro figli”.

Maria Tilde Reposi, Direttore Generale Pierre Fabre Italia. “Il fenomeno della violenza sulle donne rappresenta ancora una vera piaga sociale nel nostro Paese, e per debellarla è necessaria una presa di coscienza più autentica e forte. Solo uniti possiamo vincere questa difficile sfida e, con il tempo, arrivare a un cambiamento di rotta”, conclude.

La mostra sarà aperta al pubblico fino al 29 novembre presso il Chiostro del Bramante a Roma. Con una donazione all’associazione D.i.Re, i visitatori potranno scegliere di avere a casa propria una delle immagini simbolo di questa campagna e riceverla una volta terminata la mostra