#innovareinsieme con Alessia Galanti e la sua ferramenta multimediale

alessia galanti

Mi chiamo Alessia Galanti e la parola innovare, per me, è segno non solo di cambiamento ma di rivoluzione, ovvero fare le cose quotidiane ma in modo nuovo e migliore.

In primis nell’ambito del lavoro. Io faccio già un lavoro particolare: sono un ferramenta. Sono a contatto maggiormente con gli uomini che, spesso restano spiazzati dal trovarsi dietro il banco di ferramenta una donna.

All’inizio non è stato facile guadagnarsi la fiducia dei clienti uomini: capire la loro psicologia, impratichirsi dei termini specifici (che tra dialetti vari e gergo a volte si ottengono dei risultati veramente assurdi), per arrivare a comprendere ciò che il cliente cerca ed arrivare a soddisfarlo.
A volte vivo situazioni talmente paradossali, quasi comiche, che, infatti, sto raccogliendo in un libro che sto scrivendo a 4 mani con un collega che ha una ferramenta in montagna: ci confrontiamo sugli episodi più originali e il risultato sono certe risate! Fino alle lacrime.

Il mio sogno innovativo è una ferramenta multimediale che sia accessibile a tutti, da 0 a 99 anni!

Nel tempo sono riuscita a costruire un sito di e-commerce che permette a potenziali clienti in ogni parte di Italia di acquistare comodamente da casa o dal lavoro i prodotti che di cui hanno bisogno e riceverli in 48-72 ore tramite corriere tracciabile.
In negozio, i clienti possono pagare tramite bancomat (la carta di credito per ora non l’accetto visto che le banche chiedono commissioni esorbitanti!) o app Satispay, per accontentare i clienti più tecnologici.
Ovviamente per i clienti più tradizionalisti, accettiamo sempre il contante.

Ciò che vorrei realizzare è la possibilità di fare dei brevi corsi per ri-appropriarsi della manualità: ho notato che tanti si perdono nel proverbiale “bicchiere di acqua” per lavoretti di una semplicità disarmante. Magari mettendo in contatto un cliente meno pratico con uno più abile che gli possa insegnare come riparare un oggetto o la realizzare un manufatto, in modo da renderlo autonomo successivamente.
Questo incontro secondo me permetterebbe una migliore socialità tra le persone che, nei grossi comuni si sta perdendo: chiusa la porta della propria casa, non ci si conosce più nessuno e le persone anziane sono quelle che ne soffrono maggiormente.

 

Sono Alessia Galanti, ho 40 anni e da 20 anni faccio la ferramenta, con passione e curiosità, cercando sempre di soddisfare al meglio tutti coloro che entrano nel mio negozio. Devo ammettere che in ambienti molto maschili, come quello della ferramenta, noi donne siamo incapaci di fare squadra, gruppo e, paradossalmente, riesco a lavorare molto meglio con gli uomini che con le donne.
Dato che il mondo della ferramenta mi permette di avere un osservatorio particolare, nel poco tempo libero che mi rimane, insieme a un collega, stiamo scrivendo un libretto con gli episodi più  buffi che ci capitano in negozio.

Ferramenta Galanti sul web: http://www.ferramentagalanti.it/
E-mail: info@ferramentagalanti.it
Twitter: @fergalanti